Approccio rigenerativo e mucogengivale combinato per il trattamento della peri-implantite

Approccio rigenerativo e mucogengivale combinato per il trattamento della peri-implantite

Per trattare un impianto affetto da perimplantite e con evidente deiscenza vestibolare è stato disegnato un lembo trapezoidale per permettere, una volta rilasciati i tessuti, uno spostamento coronale dello stesso.
Scollato il lembo a spessore misto è stata identificata e detersa la zona del difetto osseo per poter accedere alla superficie implantare.
L’impianto contaminato è stato trattato con punte ultrasoniche dedicate, air-flow con polvere di glicina e con un’implanto-plastica parziale delle spire con fresa diamantata.
Con un filo riassorbibile in PGA 6/0 è stato fissato all’interno del lembo vestibolare un innesto connettivale prelevato dal palato per incrementare i tessuti molli limitrofi. Una membrana riassorbibile forata al centro è stata posizionata intorno all’impianto stesso per stabilizzare un innesto di osso bovino deproteinizzato utilizzato a scopo rigenerativo.
Dopo aver spostato il lembo vestibolare coronalmente è stata eseguita una sutura con punti staccati in PGA 6/0.
L’RX di controllo e le foto post-operatorie mostrano una stabilità dell’innesto osseo e dei tessuti peri-implantari a distanza di 9 mesi dall’intervento.